Organi

Struttura della Confcooperativa Nuoro Ogliastra
Presidente

 

Il Presidente rappresenta l’Unione Provinciale, ha la firma sociale e presiede il Consiglio provinciale ed il Consiglio di presidenza. Cura i rapporti dell’Unione Provinciale con le pubbliche amministrazioni, le organizzazioni sindacali, professionali e cooperative, nonché tutti gli altri rapporti con l’esterno.

L’attuale Presidente di Confcooperative Nuoro Ogliastra è Francesco Sanna, eletto dall’Assemblea congressuale il 4 marzo 2016.

 

Compiti statutari del Presidente

Il Presidente rappresenta l’Unione ha la firma sociale, presiede il Consiglio provinciale e il Consiglio di presidenza.

Spetta al Presidente:

  • attuare le direttive fissate dagli organi collegiali dell’Unione;
  • curare i rapporti dell’Unione con le pubbliche ammi­nistrazioni, le organizzazioni sindacali, professionali e cooperative, nonché tutti gli altri rapporti con l’esterno;
  • convocare, su delibera del Consiglio provinciale, l’Assemblea, nonché i Convegni provinciali, predisponendone l’ordine del giorno e il tema;
  • esercitare tutte le altre funzioni demandategli dagli organi dell’Unione;
  • adottare provvedimenti, in caso di motivata urgenza, di competenza del Consiglio di presidenza salvo successi­va ratifica dello stesso alla sua prima riunione;
  • delegare parte dei suoi poteri o delle sue funzioni a uno o più Vice presidenti.
Assemblea Provinciale

L’Assemblea Provinciale è composta dalle cooperative e dagli enti aderenti all’Unione Provinciale. Si riunisce, in via ordinaria, ogni 4 anni per formulare il programma di attività dell’Associazione, per l’elezione del Presidente, dei Componenti il Consiglio Provinciale e del Collegio dei Revisori dei Conti. Può essere convocata anche annualmente su temi di particolare rilevanza per la politica cooperativa, per la verifica dei programmi e per il confronto con le Istituzioni, nonché per le modifiche statutarie.

Compiti statutari dell’Assemblea Provinciale
  • Formulare il programma dell’attività ed eleggere ogni quattro anni il Presidente della Unione provinciale ed i membri del Consiglio provinciale, del Collegio dei Revisori dei Conti;
  • Esaminare temi di particolare rilevanza per la politica cooperativa e delle imprese sociali, il rapporto sullo stato dell’organizzazione territoriale e lo stato di attuazione del programma;
  • Deliberare sulle modifiche allo Statuto;
Consiglio Provinciale

Il Consiglio provinciale è composto dal Presidente dell’Unione Provinciale e dai membri eletti dall’Assemblea Provinciale. L’attuale Consiglio provinciale è stato eletto in occasione dell’Assemblea congressuale del 2012, ed è composto da 15 rappresentanti di tutti i settori.
Elegge al proprio interno i Vicepresidenti dell’Unione Provinciale, programma l’attività operativa dell’Unione in esecuzione delle formulazioni e degli indirizzi generali assunti dall’Assemblea provinciale, fissandone gli orientamenti politico-organizzativi e verificandone periodicamente l’attuazione. Annualmente approva il bilancio preventivo e consuntivo. Al Consiglio Provinciale spetta inoltre l’elezione dei delegati alle Assemblee regionale e nazionale.

Membri
  • Franco Usai (Antichi Poderi – Jerzu)
  • Mario Paffi (Coop. Viserars – Mamoiada)
  • Luigi Chisu (Coop. Vigilanza La Nuorese – Nuoro)
  • Rosaria Guiso (Cooperativa Sociale Progetto Uomo – Nuoro)
  • Carmine De Martino (Coop. Pescatori Tortolì)
  • Francesco Coloru (Coop. Istelai – Bitti)
  • Gianluca Secci (Coop. Parco Museo S’Abbafrisca – Dorgali)
  • Marilena Cossu (Coop. I.C.S. – Macomer)
  • Nicole Frongia (Coop. Ci.Effe.A – Teti)
  • Rossana Salis (Coop. Soc. Luoghi Comuni – Macomer)
  • Giampaolo Congias (Coop. Soc. Entula – Atzara)
  • Teresa Fiori (Coop. Soc. Sirone – Suni)
  • Marina Spanu (Consorzio Sol.Co. Nuoro)
  • Marilena Ibba (Coop. Soc. Janas – Tiana)
  • Maria Burrai (Coop. Soc. Progetto Sociale – Orosei)
  • Filippa Marras (Coop. Soc. Duascor – Lula)
  • Piera Cadeddu (Coop. Unione Pastori – Sarule)
Compiti Statutari

Il Consiglio provinciale, in esecuzione delle formulazioni e degli indirizzi generali assunti dall’Assemblea, programma l’attività operativa dell’Unione Provinciale, fissandone gli orientamenti politico-organizzativi e verificandone periodicamente l’attuazione, elegge le cariche sociali, imprime stimoli e dà indicazioni unitarie alle articolazioni in cui si esprime l’intera organizzazione territoriale.

In particolare, il Consiglio:
  • Elegge uno o più Vicepresidenti ed i membri che compongono il Consiglio di Presidenza;
  • Approva il Regolamento di attuazione del presente Statuto;
  • Delibera sulla convocazione dell’Assemblea, ne fissa i temi, approva il regolamento dell’Assemblea e nomina la Commissione dell’Assemblea;
  • Elegge i delegati all’Assemblea nazionale e regionale per il rinnovo delle rispettive cariche, secondo le modalità previste dagli statuti e dai regolamenti vigenti;
  • Determina i mezzi di finanziamento della Unione provinciale, nel rispetto delle decisioni confederali e della Unione regionale in materia, e la misura dei contributi dovuti alla Unione stessa dagli enti aderenti;
  • Approva il bilancio preventivo e consuntivo della Unione;
  • Delibera sulla costituzione di commissioni consultive fissandone criteri di composizione, attribuzione e durata;
  • Delibera sull’effettuazione di conferenze organizzative territoriali, fissandone i temi;
  • Elegge il Presidente con la maggioranza dei componenti nel caso in cui se ne renda necessaria l’elezione nel corso del mandato quadriennale. Il Presidente eletto dal Consiglio provinciale dura in carica fino al termine del quadriennio in corso;
  • Rassegna all’Assemblea le modifiche allo Statuto dell’Unione da esso formulate o ad esso sottoposte;
  • Esercita le funzioni ad esso specificamente demandate dall’Assemblea;
  • Delibera su tutte le altre materie attribuite alla sua competenza dal presente Statuto, provvedendo in particolare alla risoluzione o superamento di tutti gli eventuali contrasti che dovessero insorgere tra le varie strutture e organi dell’Unione ad esclusione di quelle di competenza del Collegio dei Probiviri della Confcooperative.
Consiglio di Presidenza

 

Composto dal Presidente dell’Unione Provinciale e da 9 componenti eletti dal Consiglio Provinciale, dura in carica 4 anni. Affianca il Presidente nella sua attività di rappresentanza e di gestione dell’Unione Provinciale.
Spetta a tale organo deliberare sull’ammissione degli enti che chiedono di aderire all’Organizzazione, nominare i rappresentanti dell’Associazione in organismi esterni, nominare il direttore ed assumere il personale.

L’attuale Consiglio di presidenza è entrato in carica nel 2012: ne fanno parte, oltre al Presidente nove persone di cui tre donne, in rappresentanza dei diversi settori.

Effettua le principali scelte operative di governo dell’Unione, predispone il bilancio dell’Organizzazione, nomina il direttore e delibera sull’ammissione, sul recesso o sull’esclusione delle cooperative dal sistema aderente all’Unione.

Membri
  • Franco Usai
  • Mario Paffi
  • Luigi Chisu
  • Rosaria Guiso
  • Carmine De Martino
  • Marilena Cossu
  • Marilena Ibba
  • Filippa Marras

 

 

Compiti statutari del Consiglio di Presidenza
  • Predisporre il bilancio preventivo e consuntivo della Unione da sottoporre all’approvazione del Consiglio provinciale;
  • Assumere o licenziare personale; approvare contratti di locazione o di servizi; deliberare l’acquisto di beni mobili;
  • Assumere e nominare il Direttore su proposta del Presidente;
  • Deliberare sull’ammissione di Enti che chiedono di aderire nonché sull’ esclusione nel quadro delle norme statutarie e regolamentari della Confederazione;
  • Proporre al Consiglio provinciale l’ammontare dei contributi associativi anche in relazione ai servizi agli aderenti
  • Nominare rappresentanti a convegni, congressi, commissioni, ecc.;
  • Adempiere a tutte le altre funzioni ordinarie e straordi­narie che non siano di competenza del consiglio provinciale;
  • Con motivazioni di urgenza assumere delibere di compe­tenza del Consiglio provinciale, sottoponendole a ratifi­ca alla prima riunione successiva dello stesso;
  • Proporre al Consiglio provinciale eventuali regolamenti interni.
Collegio Sindacale

Composto da un Presidente, da due componenti effettivi e da due supplenti eletti anche al di fuori dei componenti l’Assemblea, dura in carica per lo stesso periodo degli altri organi. Vigila sulla gestione finanziaria e sulla contabilità dell’Unione partecipando alle riunioni degli organi.

Membri

Vincenzo Carta
Presidente

Fausta Deligia
Sindaco Effettivo

Salvatore Mura
Sindaco Effettivo

Compiti Statutari del Collegio Sindacale

Il Collegio dei Revisori dei Conti è composto da tre revisori effettivi e due supplenti eletti, anche al di fuori dei suoi componenti, dall’Assemblea provinciale alla quale spetta altresì la nomina del Presidente del Collegio. Essi durano in carica quattro anni e sono rieleggibili

Spetta al Collegio dei Revisori dei Conti vigilare sulla gestione finanziaria e sulla contabilità dell’Unione nonché assistere alle riunioni del Consiglio Pro­vinciale. Il Presidente del Collegio assiste alle riunioni del Consiglio di presidenza.

Share This