Per la coop. Primo Principio la tecnologia ha valore solo se utilizzata come strumento di concreta utilità, per risolvere problemi reali e migliorare la sostenibilità economica, sociale ed ambientale delle attività e dei processi a cui è applicata. Perciò sintetizzano così il loro impegno: risolviamo Secondo Principio i problemi più antichi del Mondo.

Primo Principio è una coop. costituita da un gruppo di giovani con competenze diverse: ingegneri delle telecomunicazioni, artigiani digitali, informatici, sviluppatori web, sociologi ed esperti di comunicazione. Insieme hanno scelto di condividere capitale umano, conoscenze, esperienze ed entusiasmo per sviluppare nuove tecnologie e soluzioni nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Con una grande ambizione: portare i vantaggi delle innovative tecnologie ICT nei settori più tradizionali, come ad esempio quello agroalimentare.

Le ICT hanno prospettive interessantissime per l’agroalimentare: raccogliere ed elaborare dati su fenomeni ambientali ed altre informazioni strategiche contribuisce a migliorare le fasi della produzione. Ma tali tecnologie, per la coop. Primo Principio, giocano un ruolo importante anche nel campo dell’innovazione sociale, in particolare nel rapporto tra produttore e consumatore, in quanto consentono una forma di comunicazione e “conversazione” che destruttura le forme di marketing tradizionale e riavvicina le distanze tra le parti.

Nasce così VirtualZero, la soluzione tecnologica per il Km 0 virtuale con lo scopo di raccontare la storia del prodotto, accorciare le distanze e supportare la qualità delle produzioni. L’idea di VirtualZero è quella di fornire uno strumento che sia utile innanzitutto alla produzione, permettendo di ottimizzarla gestendo le varie fasi del lavoro agricolo: monitoraggio ambientale e agrometeorologico, caricamento di dati riguardanti fasi fenologiche, patologie e fitofagi, trattamenti e interventi, elaborazione indici e valori derivati, stime di produzione e performance. Ma allo stesso tempo VirtualZero dà la possibilità al produttore di condividere i dati e le informazioni, valorizzando la propria storia, il proprio lavoro, e avvicinando il consumatore ai reali processi di produzione.

Il servizio VirtualZero è stata sperimentato per la prima volta con O’You, un olio d’oliva prodotto a Martano, in provincia di Lecce da ProdottoD’Italia, azienda giovane che ha voluto scommettere su un progetto altamente innovativo per valorizzare una storia di eccellenza come quella olivicola pugliese.

Mentre all’EXPO si discute su come Nutrire il pianeta, con VirtualZero la coop. Primo Principio porta un’idea di tecnologia al servizio della qualità, della trasparenza delle informazioni e, quindi, di una nuova filosofia e cultura del rapporto tra produttore e consumatore.

Per saperne di più sulla coop. Primo Principio e su VirtualZero:

Share This