La Regione Sardegna ha approvato l’Avviso Pubblico ”IAI – Infanzia Aree Interne” – Progetti a sostegno dello sviluppo di interventi innovativi per l’infanzia nelle aree interne della Sardegna. POR FESR 2014-2020 – Asse 7 Promozione dell’inclusione sociale, lotta alla povertà e ad ogni forma di discriminazione – Obiettivo specifico 9.3 – Azione 9.3.2.

Beneficiari

I soggetti proponenti che possono presentare la domanda per beneficiare degli aiuti sono micro, piccole e medie imprese (MPMI) esistenti come di seguito elencate:

  • Cooperative sociali e loro consorzi;
  • Imprese che esercitano in via principale e stabile un’attività economica di produzione o di scambio di beni o di servizi di utilità sociale o che producono effetti socialmente desiderabili e beni pubblici non prodotti dal mercato.

Tutti i soggetti di cui sopra devono risultare, a pena di esclusione, già costituiti alla data di presentazione della domanda, in almeno uno degli ambiti di attività individuati dai seguenti settori ATECO:

  • 91.00 Servizi di asili nido
  • 29.90 Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca (per la sola categoria ludoteche per intrattenimento bambini).

Iniziative ammissibili

L’Avviso è finalizzato a potenziare e diversificare l’offerta e la diffusione di servizi per la prima infanzia, attraverso il finanziamento di investimenti, finanziati con il POR FESR 2014-2020, destinati ad ampliare l’offerta e favorire l’accesso dei nuclei familiari alla rete dei servizi socioeducativi e a ciclo diurno.

L’obiettivo è quello di sperimentare nelle aree interne azioni innovative in grado di affrontare le sfide della flessibilità e adattabilità alle esigenze delle famiglie, attraverso lo sviluppo e il potenziamento di servizi innovativi o alternativi che possano integrare l’offerta degli asili nido con servizi più flessibili per fasce orarie e per integrazione casa-asilo, non rinunciando alla qualità delle prestazioni professionali e all’attuazione di specifici progetti educativi.

Le proposte progettuali devono rientrare in una delle due seguenti linee di attività:

  • Linea 1;
  • Linea 2.

Per le proposte progettuali presentate a valere sulla Linea 1 – Tipologia T0, sono ammissibili:

  • Servizi (S): servizi avanzati di consulenza e di sostegno all’innovazione, finalizzati a favorire l’adozione di prodotti, servizi e processi innovativi, nuovi metodi di marketing, nuove formule organizzative;
  • Investimenti produttivi (IP) ovvero impianti, arredi ed attrezzature e piccole opere murarie assimilate come, ad esempio, impianti di climatizzazione e riscaldamento

Per le proposte progettuali presentate a valere sulla Linea 2 – Tipologia T1, il Piano di investimento è formato da Investimenti produttivi (IP), Servizi (S) e Spese di Gestione (SG).

Contributi

Le risorse da utilizzare assommano a complessivi 3.000.000,00 euro.

Gli aiuti sono concessi a valere sull’azione 9.3.2 del POR FESR 2014 – 2020 per la realizzazione di un Piano di investimento, ai sensi e per gli effetti del Reg. (UE) n. 1407/2013, relativo all’applicazione degli aiuti di importanza minore “de minimis”.

Sul valore del Piano è riconosciuta una sovvenzione a fondo perduto con l’intensità massima del 80%.

Il beneficiario dell’aiuto deve apportare un contributo finanziario, pari ad almeno il 20% del costo dell’intero Piano calcolato sugli investimenti attraverso risorse proprie o mediante finanziamento esterno, in una forma priva di qualsiasi sostegno pubblico.

Procedure e termini

La domanda deve essere presentata entro i termini stabiliti dall’Avviso utilizzando esclusivamente l’apposito sistema informatico SIPES della Regione Autonoma della Sardegna ai seguenti indirizzi:

www.regione.sardegna.it

www.sardegnaprogrammazione.it.

La valutazione delle proposte progettuali presentate sulla Linea 1 e sulla Linea 2 avverrà con procedura valutativa a sportello. Le domande sono avviate a istruttoria secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Le domande possono essere presentate fino al centottantesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’estratto dell’Avviso sul BURAS digitale.

CLICCA QUI per scaricare bando e allegati

 

Share This