Dal 15 gennaio 2018 sarà possibile presentare le domande per il bando Resto al Sud gestito da Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, di proprietà del Ministero dell’Economia.

Si tratta di un incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate dai giovani nelle regioni del Mezzogiorno. La dotazione complessiva ammonta a 1.250 milioni. Le attività devono avere per oggetto la produzione di beni e servizi, con esclusione delle attività libero professionali e del commercio.

Le agevolazioni sono rivolte ai giovani tra i 18 e 35 anni alla data di pubblicazione in G.U. del Decreto Legge (21 giugno 2017). Questi devono essere residenti, al momento di presentazione della domanda, nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia o vi devono trasferire la residenza entro 60 giorni – o 120 giorni se residenti all’estero – dalla comunicazione dell’esito positivo dell’istruttoria. I beneficiari non possono essere titolari di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato presso un altro soggetto.

Ciascun soggetto richiedente può richiedere un finanziamento fino ad un massimo di 50.000 euro; nel caso in cui la domanda è presentata da più soggetti richiedenti già  costituiti, al momento di presentazione della domanda e comunque successivamente al 21 giugno 2017, o che intendano costituirsi in società – anche cooperativa – entro 60 giorni dalla data di comunicazione dell’esito positivo dell’istruttoria, l’importo massimo del finanziamento è pari a 50.000 per soggetto richiedente, fino ad un ammontare massimo complessivo di 200.000 euro.

Per maggiori info:

Share This