Stop alle false cooperative è il messaggio che l’Alleanza delle Cooperative Italiane ha voluto sottolineare nel corso dell’Assemblea Nazionale celebrata giovedì 2 luglio 2015 nell’Auditorium di Cascina Triulza, il Padiglione della Società Civile di Expo Milano 2015.

Oltre 300 partecipanti tra cooperatori e dirigenti cooperativi dell’Alleanza, che riunisce Confcooperative , Agci e Legacoop, uniti contro le imprese che utilizzano la forma cooperativa in modo distorto e sleale, alterando la concorrenza e calpestando i diritti dei lavoratori.

Durante i lavori dell’Assembea si è dibattuto su come affrontare il problema delle false cooperative: “La crisi economica”, ha affermato il Presidente di Confcooperative Maurizio Gradini “ha reso ancora più acuto il fenomeno delle false cooperative, portato avanti da imprenditori del malaffare che intravedono una possibilità di esercitare una attività economica attraverso un’azione borderline, oltre il limite della legalità. Queste persone hanno creato un danno alle cooperative vere e autentiche, che sono due volte colpite perchè vedono del lavoro sottratto e perchè, come ha detto anche Papa Francesco, prostituiscono il modello cooperativo e alterano la reputazione che si è costruita nei decenni”.

L’Alleanza delle Cooperative Italiane promuove una legge di iniziativa popolare, con il quale il mondo delle imprese cooperative chiede al Parlamento di adottare misure più severe e incisive per contrastare il fenomeno delle false cooperative: sono già 27.000 i firmatari della proposta di legge in meno di 2 mesi.

Assemblea dell’Alleanza delle Cooperative a EXPO: i video, le interviste e altri approfondimenti

Share This